Sharon Stone e Pippo Baudo, ovvero “il gran rifiuto”

Ho un amico, è anche nella redazione di Finzioni ma non vi rivelero mai il suo nome. Lo so per esperienza, per lui le donne fanno cose scovenienti. E a me, quando l’altro giorno ho letto che Sharon Stone si è fatta trovare nuda nella camera di Pippo Baudo e lui l'ha rifiutata, è subito tornato in mente quel mio amico, perché una volta gli è successo la stessa cosa. Praticamente. Solo che è a lui è successa davvero. Così mi sono domandato: perché non fare una Top 5 degli uomini a cui è capitato di dire “no” ad una donna.

1- Ulisse Non c’è donna, strega o mezza divinità in grado di resistergli, peccato per la mogliettina fedele ma se Circe trasforma tutti i suoi uomini in maiali ci sarà pure un motivo. Ulisse dal multiforme ingegno anche se, lo sappiamo, una lettura più smaliziata dell’Iliade ci porta a vedere nel cavallo di Troia il trionfo fallico dell’ingegno.E, badate bene, e la città, Troia, ad aprirsi. Parliamo di Calipso? Ha anche offerto l'immortalità ad Ulisse… ma niente da fare. Il più grande sciupafemmine della storia!

2- Henry Chinaski Ne ha provate tante, alle volte gli è andata bene, altre volte si è preso le piattole. Ma Henry Chinaski ha imparato a prenderla come viene, anche perché prima di diventare uno scrittore di scuccesso è stato un ragazzino acneico e attaccabrighe: non quel genere di ragazzo che piaceva alle ragazze. Una, Tessie, era una ninfomane che è una patologia troppo spesso sottovalutata. Ok, magari è bello da raccontare agli amici ma, mentre sei lì che la racconti, che sta facendo la ninfomane? Ecco, appunto.

3- Enea Per ricordami le desidenze del congiuntivo, in lativo, continuavo prendevo le vocali di Enea va via. Ora che ci ripenso, so da cosa andò via: da Didone. Che gli fa Enea alle donne? Le porta al suicidio, ma non prima di averle possedute in una grotta. Aveva un certo gusto per l'outdoor, sì. In un certo senso Enea, molto più di Ulisse, è il Dean Moriarty degli antichi romani: la transustanziazione cartacea della voglia d’avvenutra.

4- Emanuele de Zante ( Manuel Cardoso) Il protagonista principale di Altai. Non è che si tira indietro eh, anzi, forse viene fin troppo presto. Quando gli pagano una prostituta… come dire… soffre di… finisce presto. Ma le donne, come impara sulla sua pelle, sono fin troppo importanti per pensare che siano dei semplici oggetti di piacere. Dire di no ad una donna significa anche dimenticarsi della sua importanza e, come dice Sun Tzu, “La strategia è la via del paradosso”: E come li conquisti gli uomini? Dando retta alle donne.

5- Tyrion Lannister A volte a pagamento, altre per scherzo. Ma qui poco importa, anche il nano delle Cronache del Ghiaccio e de Fuoco ha la fortuna di ritrovarsi riscaldato da molte donne. In un simil-medioevo in cui l’ipocrisia del cristianesimo e sostituita da un politeismo magico e a tratti pagano, il terzo figlio di casa Lannister è in grado di rifiutare donne belle per altre donne ancora più belle, ma forse, sembra, ha addirittura un cuore dolce.

Andrea Sesta

Vi parlo del mio mondo perfetto: una biblioteca grande come una casa, una donna adorabile al mio fianco, del cibo delizioso e storie di pirati fino a morire. Mi piace leggere, e quando ho tempo faccio anche il resto.

5 Commenti
  1. Ad averla saputa prima quella di Enea va via per ricordarmi le desinenze del congiuntivo in latino… 😉

  2. Caro Signor Pirata, che ne dice se facciamo il punto?
    Lei da bravo finzionico ci racconta di:
    1. Una signora Sharon, che si offre ad un signor Baudo, che si rifiuta “alla grande”!!
    2. A seguire, un breve passaggio ma significativo, per un amante della chiacchiera da bar come me, di un certo suo amico finzionico come lei, a cui è toccata l’ingrata sorte di trovarsi, VEROSIMILMENTE, una donna nuda davanti a cui doverle dire “NO”.
    3. Infine ci snocciola una lista in 5 punti, la sua personale top five, degli uomini che hanno pronunciato, senza ridere, il “GRANDE NO”.
    Bhè complimenti, lei è davvero ingegnoso, il post mi è piaciuto e mi ha fatto sorridere, ma c’è dell’amaro in bocca….e riguarda il punto due…
    Escluderei subito Libradamus, è troppo vecchio, anzi vecchissimo per questi giochetti!!
    Jacopo Cirillo visto così, dal profilo un pò serio direi quasi galeotto… sta senz’altro scontando altre pene!!
    Michele Marcon lo escludo…è innamorato di Tamburini! Quel belloccio che se i libri pesano più di 100 grammi…tò al massimo 150…non li legge!
    Però, a pensarci bene, Tamburini legge gli Harmony e le donne addirittura svengono quando pronuncia quelle frasi piene di passione, quindi perchè non spogliarsi prima!
    Allora chi mi resta….ah!..il signor Michele Danesi…Bhè sì, effettivamente lui è uno tosto! Ce lo vedo con la sua arma da guerra a combattere a suon di “NO”!!
    Però, però…anche lei Signor Pirata non mi starà raccontando la storia del ” E’ SUCCESSO AD UN MIO AMICO”….si tolga la benda, si sbraghi!!
    …ALMENO UN INDIZIO PER FAVORE!! …siamo appassionati e curiosi lettori!!
    Se non si è offeso Baudo che la Sharon c’è stata a provà!…Non si offenderà di certo il suo compagno di merende!
    Siete Fantastici…continuate così!
    R.