Reading on drugs

Le droghe hanno scritto, sono state molto prolifiche e si fanno leggere. Con questa rubrica noi prestiamo loro un’orecchio.

Hofmann e Junger: LSD e letteratura

Tanto da portarci a credere se Hoffmann non abbia fatto altro che sintetizzare chimicamente l’esperienza psichica racchiusa nella letteratura Jungeriana, come se l’LSD non fosse altro che una finzione letteraria, un’esperienza poetica del mondo, somministrata chimicamente.

0 Condivisioni

Zizek e la terza pillola di Matrix

The Matrix è un film sulle droghe. È un pessimo film sulle droghe, e il tutto si riduce all’enigmatico ruolo di Morpheus, paradigmatico spacciatore di bassa lega.

0 Condivisioni

Etnografie del Peyote (3) — Aldous Huxley

«La grande trasformazione fu nel mondo delle piccole cose e dei fatti oggettivi». Un vaso di fiori sembrava stiracchiarsi e respirare. I libri nello studio chiamavano Huxley con le loro parole. Una sedia di bambu’ gli prometteva un comodo passaggio nella Natura Stessa delle Cose. Ma era soprattutto la piega dei suoi pantaloni che nascondeva, civetta, «l’innominabile mistero del puro esserci».

0 Condivisioni

Etnografie del peyote (2) — Carlos Castaneda

Ne “Gli insegnamenti di Don Juan” lo sciamano Yaqui istruisce Carlos su come coltivare un giardino di erbe allucinogene, una piantagione di datura… una “via con il cuore” alternativa al dominio della tecnica.

0 Condivisioni